Jesolo, turista 15enne denuncia stupro in spiaggia: si cerca un giovane straniero

E’ stata trovata in lacrime sulla spiaggia di Jesolo dagli amici con cui era uscita per una serata in discoteca, ma per una 15enne friulana quella che doveva essere una notte di divertimento si è trasformata in un incubo: ha denunciato di essere stata violentata. Sotto accusa un ragazzo straniero che la ragazzina aveva conosciuto in discoteca e col quale si era appartata. Sulla vicenda, dai contorni ancora da definire, sta indagando la polizia.

I fatti sono raccontati nell’edizione veneta del Corriere della Sera. Mercoledì la 15enne (residente in Friuli) in vacanza in una delle tante località del litorale di Venezia aveva avuto il permesso dai genitori per trascorrere una serata nella movida di Jesolo con gli amici. Mentre si trovava in un locale di piazza Mazzini, nel pieno centro della movida jesolana, ha conosciuto quello che sarebbe diventato il suo aguzzino. La sera Jesolo è presa d’assalto dai turisti, anche stranieri (soprattutto russi, tedeschi e austriaci). La 15enne ha volontariamente deciso di appartarsi con lo straniero appena conosciuto e si è recata sull’arenile.

A fine serata la compagnia di amici è uscita dal locale per cercare la ragazzina. Le urla e i pianti hanno condotto gli amici verso la spiaggia dove sarebbe avvenuta la violenza. Subito intervenuta la polizia ha condotto ragazzina in ospedale dove ha raccontato di quel rapporto sessuale non consenziente con lo straniero. I sanitari dell’ospedale di San Donà di Piave (Venezia) hanno confermato lo stupro.

La polizia ora è alla ricerca del violentatore che ha fatto perdere le proprie tracce. Ma sulla vicenda restano ancora molte domande aperte alle quali gli inquirenti cercheranno di dare risposta nelle prossime ore.

TGCOM24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *