Significato delle carte napoletane: i segreti incredibili delle carte

Tra i vari tipi di cartomanzia, o lettura delle carte, esiste anche quella napoletana che si serve del particolare significato delle carte napoletane.

Si, perchè ognuna delle quaranta carte del mazzo napoletano, e ogni seme, ha un suo significato specifico. Ogni singola carta possiede i suoi incredibili segreti.

Infatti, nel settore della lettura delle carte, anche quelle partenopee discendono dai classici tarocchi, precisamente derivano dagli arcani minori, e rispetto ad essi perdono carte come otto, nove e dieci, che vengono sostituite rispettivamente da donna, fante e re.

Andiamo a vedere il significato delle carte napoletano, numero per numero e seme per seme.

Tenete conto, che durante la lettura delle carte, si deve tener conto non solo del loro singolo significato, ma anche del modo in cui escono, per esempio se la carta è diritta (fatto positivo) o rovesciata (fatto negativo).

Cominciamo con i semi delle carte napoletane.

La coppe sono relative all’ambito emotivo, sentimentale e anche a quello lavorativo; il seme di spade sono i dolori e gli affanni che affliggono le persone, quindi qualsiasi cosa che di negativo possa accadere; i denari, ovviamente riguardano il lato economico; il seme di bastoni dice qualcosa di specifico per il settore della professione.

Di solito, il Re e la Regina rappresentano quasi sempre la persona che consulta le carte.

Andiamo a vedere complessivamente il significato delle carte napoletane, una ad una.

L’asso di coppe simboleggia la propria casa, la famiglia: se diritto si vive in un ambiente domestico tranquillo e sereno, diversamente, se la carta è rovescia, ci sono problemi familiari.

Il due di coppe può far riferimento a una unione, un accordo: si può trattare di matrimonio, fidanzamento, ma anche di un nuovo lavoro; se questa carta è rovesciata tali rapporti sono falsi e non porteranno a nulla di buono.

Il tre di coppe simboleggia tutte le difficoltà della sfera sentimentale, diritto indica che esse verranno superate, rovescio indica invece separazione.

Il quattro di coppe rappresenta il consolidamento di un rapporto, se si è già con qualcuno, oppure l’incontro con la persona della vita; nello specifico come carta, va letta insieme ad altre, nel contesto, perchè può prevedere situazioni negative, incomprensioni con il partner, o preoccupazione  e chiusura in se stessi, per la persona che consulta le carte.

Il cinque di coppe vuol dire novità in amore, ma non si sa se saranno positive o negative; rovesciata, questa carta riecheggia il passato, i vecchi ricordi di relazioni sentimentali finite male, o in qualche modo rimaste appese.

Sei di coppe si riferisce alle conseguenze nel presente di cose accadute in passato; rovesciato il sei di coppe indica speranza e ottimismo per il futuro.

Sette di coppe è un carta molto positiva, prevede ottime cose; se rovescia indica invece false promesse.

La Donna di Coppe è una donna fedele, innamorata, buona; può indicare una promozione, per la sfera lavorativa; ma se è rovesciata, indica invece una donna eccessivamente possessiva.

Il Cavaliere di Coppe significa giovane uomo che si rivelerà portatore di belle sorprese; se rovesciato invece è solo un adulatore che vuole prendere in giro.

Il Re di Coppe rappresenta l’uomo vero, maturo, quello serio che vuole mettere su famiglia; diventa debole e frustrato se invece la carta è rovesciata.

Continuiamo con il significato delle carte napoletane di spade, che sono le uniche, tranne in qualche caso, che dicono sempre la stessa cosa sia dritte che rovescie.

Asso di spade: significa contrasti, litigi; rovesciato vuol dire che questi diventaranno alterchi violenti.

Due di spade: separazioni e litigi.

Tre di spade: significa invidia e tradimento; al rovescio può voler dire che si rischia il carcere per truffe e raggiri.

Quattro di spade: attenzione, perchè potrà accadere qualche cosa di grave.

Cinque di spade: questa carta rappresenta grande rovina e blocco su tutti gli ambiti, amore, lavoro e soldi. Nemici impediscono di vivere la vita in pace e fanno di tutto per ostacolare e danneggiare la persona.

Sei di spade: simboleggia i falsi amici che si riveleranno apertamente invece nemici.

Sette di spade: rapporto turbolento tra padre e figlio, possibile separazione.

Donna di spade: rappresenta la donna cattiva, egoista che spesso crea tensioni e litigi in famiglia. Di solito indica spesso la suocera, oppure donna militari o che lavorano in ambito giuridico. Se la carta è rovesciata, il significato è uguale, e si aggiunge il fatto che si tratta di una donna sciocca e pettegola, le cui maldicenze si ritorceranno contro.

Il cavaliere di spade è l’uomo in divisa, per sua natura inaffidabile e falso; molto cattivo, se la carta è al rovescio.

Il re di spade è l’uomo autoritario, rigido, inflessibile, pronto a punire per educare; insomma è un tiranno e se la carta è rovesciata si tratta di una persona anche irrazionale.

Veniamo al significato delle carte napoletane seme di denari.

Asso di denari: in arrivo tante soddisfazioni; associato all’asso di spade significa che si ha a che fare con una persona spendacciona, dalle mani bucate. Rovesciato vuol dire che le cose belle arriveranno, ma non subito. Se esce insieme al due e al tre di spade, il divorzio è imminente.

Due di denari: si entrerà presto in società; rovesciato vuol dire che arriverà una comunicazione scritta, positiva o meno si vede delle altre carte vicine.

Tre di denari: risposta positiva a domande specifiche; rovesciato prevede imprevisti.

Quattro di denari: attiene alla sfera del piacere fisico e dell’agiatezza; al rovescio questa carta preannuncia blocchi psicologici nell’ambito sessuale, o incertezze sul benessere materiale.

Cinque di denari: la persona incontrata suscita forte attrazione fisica e trasporto, e ci sarà un riscontro positivo; diversamente, al rovescio, la forte attrazione in realtà non sarà duratura.

Sei di denari: indica il fermarsi un attimo per non prendere decisioni impulsive e affrettate.

Sette di denari: si contrarrà matrimonio ricco, oppure si troverà un lavoro ben pagato; questa carta indica il superamento di tutti gli ostacoli; rovesciata annuncia bugie.

Donna di denari: è sincera, generosa, disponibile; al rovescio indica donna infedele, sola, in difficoltà economica.

Cavaliere di denari: rappresenta l’uomo di buon partito, che però è sempre via per lavoro; carta rovesciata sta a significare che ci sono debiti.

Re di denari: è l’uomo maturo, si tratta sicuramente di una persona in posizione capo; potrebbe essere un buon marito, ma non necessariamente fedele. La carta rovesciata indica invece un uomo avaro, menzognero, raggiratore ed avido di denaro.

Infine ecco il significato delle carte napoletane di bastoni.

Asso di bastoni: se esce questa carta, simbolo di fertilità maschile, annuncia buona riuscita in tutto ciò che ci si prefigge; al rovescio, vuol dire fallimento.

Due di bastoni: rifletti un attimo e supera le preoccupazioni.

Tre di bastoni: indica un buon posto di lavoro, e un amore sano basato su fiducia e dialogo; se la carta è rovesciata indica che il rapporto amoroso o lavorativo finirà all’improvviso.

Quattro di bastoni: buoni auspici, ma se esce con carte negative, vuol dire difficoltà momentanee.

Cinque di bastoni: equivale a rinnovamento, le disavventure si interrompono; rovesciata significa conflitti amorosi e rimproveri al lavoro.

Sei di bastoni: rappresenta la famiglia serena, se esce diritto tutto procede per il meglio, se esce con carte negative, in famiglia si nascondono dei segreti.

Sette di bastoni: fine di discussioni e nuove occasioni positive; se rovesciata questa carta indica che invece le occasioni non verranno prese al volo perchè ci si sta perdendo in chiacchiere inutili.

Donna di bastoni: è la donna matura, buona di cuore, discrete confidente. E’ la suocera ideale. Se rovesciata è ovviamente il contrario.

Cavaliere di bastoni: indica l’uomo tra i 30 e 40 anni, può simboleggiare un nuovo amore, ma fugace perchè potrebbe scomparire bruscamente; carta rovesciata annuncia divorzi o perdita del lavoro.

Re di bastoni: è il capofamiglia ideale, buono, saggio e capace. Rovesciato indica un uomo violento e malvagio.

Ricordate sempre che il significato delle carte napoletane va letto sempre nel contesto e in relazione alle altre carte che sono uscite.

 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *